[1] – primi passi in musica (prima parte)

Le nostre proposte / Percorso musicale: [1] – primi passi in musica (prima parte)

A chi è rivolto?
Bambini dai 7 mesi ai 24 mesi.
Fasce d’età consigliate:

[A] – bambini da 7 a 12 mesi
[B] – bambini da 13 a 24 mesi

Obiettivi
Esplorare attraverso i sensi diversi oggetti di uso comune e strumenti a percussione in modo da scoprire le diverse possibilità ritmiche, timbriche. Assecondare e sviluppare l’apprendimento musicale del bambino, dal punto di vista ritmico, armonico e melodico e motorio spontaneo.

Descrizione
L’obiettivo è quello di aggiungere altri stimoli ai tanti già presenti nella vita del bambino e cercare una relazione adulto – bambino, attraverso la quale l’uno può rivolgersi all’altro non solo attraverso le parole, le fiabe, ma anche attraverso il linguaggio musicale, il canto, l’ascolto. Viene proposta la manipolazione di oggetti di uso comune, di diverso genere, in modo da scoprirne le potenzialità ritmiche, sonore; di strumenti a percussione; l’ascolto di canti senza parole, sviluppati per modo, ritmo, melodia e armonia; canti fatti a “misura di bambino” e musica di diverso genere. Da queste proposte derivano risposte musicali spontanee che hanno un’enorme importanza, la stessa che rivestono la lallazione per il linguaggio, lo scarabocchio per il disegno, il gattonare per la posizione eretta: sono tutti passaggi fondamentali per l’acquisizione di capacità che costruiscono il bagaglio di una crescita armonica. Nella pratica di queste attività il bambino è simile all’artista o allo scienziato, sia per le modalità che per l’alto livello di concentrazione di cui è capace. Diceva Galileo:”procedere per prove ed errori, è il tipico procedimento scientifico di analisi e di scoperta che anche il bambino effettua in una continua esplorazione…è un vero scienziato, dunque, manifesta già la proprietà di imparare e di astrarre, a partire dall’esperienza. Tuttavia gli serve del tempo, deve potersi dedicare con tranquillità, senza sollecitazioni, né interruzioni, a ciò che lo attira”. Per favorire lo sviluppo dell’attitudine musicale, naturalmente, è fondamentale dare spazio ad esperienze motorie spontanee, non condizionate da interventi da parte di adulti, poiché è il movimento libero ed espressivo che favorisce lo sviluppo del senso ritmico, infatti è importante non spingere il bambino a marcare un tempo musicale se ancora non è in grado di sentirlo internamente.

Modi e tempi
Gruppi di 6-8 bambini Le ore previste del corso sono 30-35 da suddividersi in lezioni da 40- 45 min ciascuna.

Mezzi e strumenti
Spazi abbastanza ampi e puliti, giochi e materiali di uso comune ( di vario genere), strumentario a percussione (legni, triangoli, campanacci, piatti, tamburi, reco reco, sonagliere…), impianto stereo.

Metodologie utilizzate
Rielaborazioni su Orff-Schulwerk e Gordon.

 

 _________________________

« [G] – bambini 10 a 13 anni | [2] – primi passi in musica (II) »

[ torna alle pagina delle proposte ]

Scarica il documento completo di tutte le proposte:

iconaPdficonaZip

Siete interessati alle nostre proposte?
Contattate MagicaMusica per ulteriori informazioni.
_________________________